Latest Posts

Sabato

6281ae90e924066a1f1940e9b25d9b9f_soleBene. Colazione al chiosco gentilmente offerta dal barista, nonché mio cliente. Dopodiché, una tranquilla passeggiata in bici tra le vie del mercato, e il caldo che imbruniva la pelle.Di seguito sono passata davanti al supermercato dove lavora il mio moroso, giusto per lanciargli uno sguardo d’intesa. Poi, sono tornata a casa e ci siamo fatte la pasta col pesto, io e la mia coinquilina.

E tra qualche ora si va a lavorare, in mezzo al caldo del forno (per chi non lo sapesse, lavoro in una pizzeria), nonostante quello esterno. Ma oggi la giornata andrà con un filo di gas, perché sono abbastanza serena. Inoltre, dopo aver lavorato, dovrei vedere il mio uomo per una serata alquanto accesa… Questo è e sarà il mio sabato di oggi.

Ho detto che sono abbastanza serena perché ho deciso di eliminare in maniera definitiva, le persone invidiose e opportuniste, dalla mia vita.
E ci sto riuscendo! Questo mi fa sentire forte! Inoltre, sto riuscendo a vivere il mio attuale rapporto senza dipendere da lui emotivamente. Sto creando il mio spazio, il mio distacco salutare.
Secondo me diventeremo sempre più forti insieme, vedremo…

Raccontatemi il vostro sabato, se passate di qui!

Negramaro – Quel posto che non c’è

Quel posto che non c’è

Occhi dentro occhi e prova a dirmi se 
un po’ mi riconosci o in fondo un altro c’è sulla faccia mia 
che non pensi possa assomigliarmi un po’ 

mani dentro mani e prova a stringere 
tutto quello che non trovi 
negli altri ma in me 
quasi per magia 
sembra riaffiorare tra le dita mie 

potessi trattenere il fiato prima di parlare 
avessi le parole quelle giuste per poterti raccontare 
qualcosa che di me poi non somigli a te 

potessi trattenere il fiato prima di pensare 
avessi le parole quelle grandi 
per poterti circondare 
di quello che di me 
bellezza in fondo poi non è 

bocca dentro bocca e non chiederti perchè 
tutto poi ritorna 
in quel posto che non c’è dove per magia 
tu respiri dalla stessa pancia mia 

potresti raccontarmi un gusto nuovo per mangiare giorni 
avresti la certezza che di me in fondo poi ti vuoi fidare 
quel posto che non c’è 
ha ingoiato tutti tranne me 
(tranne me, tranne me…) 

dovresti disegnarmi un volto nuovo e occhi per guardarmi 
avresti la certezza che non è di me che poi ti vuoi fidare 
in quel posto che non c’è 
hai mandato solo me 
solo me solo me solo me solo me..

La Torta di Audrey

Audrey-Hepburn-2forno

 

INGREDIENTI:

  • 300 gr. di farina “00”
  • 200 gr. zucchero
  • 3 uova medie
  • 1 bustina lievito vanigliato “paneangeli”
  • scorza di un limone
  • un bicchierino di limoncello o succo di limone
  • 1 bicchiere olio di semi di girasole
  • 1 bicchiere di latte parzialmente scremato

PROCEDIMENTO:

Sbattete energicamente le uova con lo zucchero, creando una spuma bianca fuori e gialla all’interno. Aggiungete un bicchiere di olio e mescolate uniformemente. Versate anche il bicchiere di latte, il limoncello (o succo) e la scorza di limone.
Dopodiché aggiungete il lievito e preriscaldare il forno a 200° ( se ventilato) / 180° (se statico).
Infine incorporate la farina lentamente.
Infornate per 10/15 minuti e fate la prova stecchino per vedere se è cotta all’interno.

Et Voilà!!!

1477952_735688609806432_3221924044105163937_n

L’amore dei nostri tempi

E’ difficile gestire una relazione ai tempi odierni. Devi pensare prima con la sua testa, poi con la tua. Devi prima capire i suoi bisogni e cercare di farli coincidere con i tuoi. Devi comprendere, assimilare e avere molta pazienza.
La gente, ora come ora, non ha più voglia di perdere tempo… Non ha più voglia di lottare per la persona che hanno al proprio fianco, preferiscono voltare pagina e “avanti il prossimo”.
Tutto più semplice, no? Invece io credo che l’amore non possa mai dire “avanti il prossimo”, bensì “resta tu con me, non arrendiamoci”.  Penso che richieda sforzo, sacrificio, lavoro, dedizione, rispetto…Bisogna venirsi incontro e non fare gli egoisti.
E’ molto più facile tradire, mandare tutto a p******, ma è da codardi.
L’amore vero, non è per chi ha pochi attributi, è per i forti. Per i vincitori.
Non voglio raccontare la favoletta del “e vissero felici e contenti”, lungi da me! Si sa che la relazione di coppia è alquanto complicata da vivere, poiché siamo fondamentalmente esseri soli. Ma vale la pena rischiare. Vale la pena mettersi in gioco. Vale la pena superare le difficoltà, della vita, insieme ad un altra persona.
Perché se viviamo sempre per noi stessi, un giorno ci sentiremo veramente soli ed è molto differente dall’essere soli. E, ahimè, sarà una solitudine perenne… Una solitudine che ti logorerà l’anima, fino alla fine dei tuoi giorni. Drastica? No, dico solo la pura e cruda verità.
Un consiglio? Non mandate a rotoli il vostro matrimonio o relazione, per qualcosa che vi appare più fresco ed intrigante… Rischiate di perdere la persona più importante per voi, per una/o di qualche notte frivola. Dialogo, ci vuole dialogo! Esternate il vostro risentimento, non abbiate paura di ferire chi avete vicino a voi. Un giorno potreste arrivare a ferirlo/a nella maniera peggiore che possa esistere.
Inoltre, siate contenti di avere qualcuno disposto a sopportarvi per quello che siete veramente, non è facile oggigiorno.

Pace.

Audrey